fbpx

Tecno for Art and Innovation

Tecno è una realtà in continuo cambiamento, sempre aperta ad approfondire nuovi contesti produttivi ad alto valore tecnologico e innovativo. Questa è sicuramente la chiave del nostro successo ed è alla base del nostro percorso di internazionalizzazione, già avviato in diversi paesi europei.

Crediamo nei progetti nuovi con obiettivi ambiziosi, per questo abbiamo sviluppato partnership strategiche ed effettuato investimenti anche in settori non strettamente correlati al nostro core business.

Per migliorare i nostri servizi e prodotti abbiamo:

  • Stretto importanti partnership con player internazionali come Viasat e Acotel;
  • Posto attenzione al mondo delle Startup con investimenti nel capitale societario di società come Buzzoole, Apptripper, Intuicy, Tiassito24 e Bisy;
  • Finanziato attività di ricerca e sviluppo nelle vesti di Main Sponsor.

A supporto del patrimonio culturale nazionale e regionale

La nostra vision aziendale include da sempre la promozione e la partecipazione ad attività e idee di valutazione del patrimonio umano, sociale e artistico-culturale.

Attenti alle iniziative territoriali, nell’ultimo anno abbiamo affiancato la promozione di eventi e iniziative realizzate in regione Campania e su tutto il territorio nazionale.

A supporto dell’innovazione, siamo affiancati ogni giorno dal lavoro del comitato scientifico coordinato da Giorgio Ventre, direttore del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell’Informazione dell’Università degli studi di Napoli Federico II e Direttore Scientifico della Ios Developer Academy di Napoli.

Al fianco delle eccellenze del territorio

La crescita del nostro gruppo è fortemente legata a Napoli e alla Campania, territorio nel quale abbiamo scelto di avere il nostro quartier generale, e per questo motivo abbiamo sostenuto con orgoglio le iniziative del Real Teatro San Carlo, istituzione culturale di rilevanza nazionale.

In particolare, in collaborazione con altre imprese napoletane, Tecno si è distinta nell’operazione di fundraising che ha visto l’acquisto dei preziosi tappeti Harlequin, pavimento innovativo da danza ammortizzante, destinato alle sale ballo e palcoscenico del Teatro San Carlo.

Attenti alle iniziative territoriali, nell’ultimo anno abbiamo affiancato la promozione di eventi e iniziative realizzate in regione Campania e su tutto il territorio nazionale.

Uno sguardo al digitale

Tecno riconosce nel mondo dei Maker e del Digitale delle reali possibilità di collocazione di nuovi giovani talenti creativi in grado di rivoluzionare il panorama imprenditoriale del tessuto locale e nazionale grazie alle loro competenze.

Ne è un esempio l’iniziativa Big Hack-HackNight@Museum, realizzata presso il Museo di Capodimonte nel luglio 2017 da Maker Faire Rome-The European Edition 4.0. L’iniziativa si inserisce a pieno nelle attività promosse dalla Regione Campania nell’ambito della strategia regionale di promozione e diffusione delle competenze digitali.

L'attività di restauro

Nel corso del 2017 l’impegno profuso da Tecno nell’attività di recupero del nostro patrimonio artistico è stato notevole. Abbiamo infatti collaborato al restauro del San Domenico che istituisce il Rosario di Gianbattista Tiepolo; un’iniziativa del progetto Rivelazioni -Finance for Fine Arts e promossa da Borsa Italiana per le Gallerie dell’Accademia di Venezia.

Preservare il passato per migliorare il futuro

Arte e impresa è il connubio che rappresenta pienamente la nostra azienda, da sempre sensibile al patrimonio artistico del paese, mossa dall’entusiasmo del Presidente Giovanni Lombardi.

Abbiamo supportato negli anni alcune delle più importanti istituzioni culturali italiane come Il Teatro San Carlo, al quale nel 2017 son stati donati, in collaborazione con altre realtà imprenditoriali, i preziosi tappeti Harlequin.

Convinti del valore della tecnologia anche in materia d’arte, abbiamo finanziato l’App gratuita, disponibile su iOS e Android, dedicata alla mostra organizzata dal Museo di Capodimonte con la direzione di Sylvain Bellenger e Luigi Gallo, Picasso e Napoli: Parade.

L’impegno profuso da Giovanni Lombardi in queste attività è notevole, nel corso dello stesso anno, infatti, abbiamo aderito anche al progetto Rivelazioni-Finance for Fine Arts, promosso da Borsa Italiana per le Gallerie dell’Accademia di Venezia, finanziando il restauro del San Domenico che istituisce il Rosario di Giambattista Tiepolo. L’iniziativa promuove la collaborazione tra cultura e privati, al fine di sostenere il recupero e la digitalizzazione di opere d’arte esposte nei più importanti musei italiani.

Crediamo nel valore della formazione

Arte, innovazione, ma anche formazione continua: Tecno ha portato a Napoli Cordedojo, sposando il progetto internazionale che offre ai giovanissimi le basi della programmazione informatica con un linguaggio semplice e accattivante, creato dal MIT di Boston.

L’iniziativa, nata in Irlanda nel 2011, ha subito conquistato paesi come Stati Uniti, Giappone e Regno Unito ed è arrivata a Napoli grazie alla passione del nostro Presidente, incantando tanti ragazzi dai 9 ai 13 anni.

Sul fronte della promozione dei beni architettonici, abbiamo partecipato al progetto del FAI “Beni del FAI, luoghi da vivere”, aprendo al pubblico le dimore storico di Palazzo Ischitella e Palazzo San Teodoro, inserite così tra i tesori di arte che raccontano la storia non solo di Napoli, ma dell’intero paese.

Arte e realtà aumentata: la sfida

È proprio a Palazzo San Teodoro che abbiamo realizzato un Museo unico, dove tradizione, arte e architettura sposano la più innovativa tecnologia: Palazzo San Teodoro Experience.

I fruitori si muovono in uno spazio 3D immersi completamente nell’atmosfera patinata e nella location del ‘700, ricostruita fedelmente in seguito a un’accurata indagine filologica, grazie alla tecnologia della realtà aumentata.

Gli occhiali Gear Oculus, programmati dalla Samsung, consentono la ricostruzione del passato e un autentico tuffo nel Palazzo Caracciolo San Teodoro, progettato da Guglielmo Bechi, proprio nel suo momento di massimo splendore.

Dal 2016 sosteniamo l’associazione Di Meo vini ad arte, che realizza ogni anno il calendario con fotografie di Massimo Listri, conosciuto nei musei più illustri.

    Scroll Up

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi