EMAS, ISO 50001 o EN ISO 14001

Efficienza Energetica

L’impresa che adotta un sistema di gestione volontaria EMAS, ISO 50001 o EN ISO 14001 è tenuta a comunicare all’ENEA l’esito della diagnosi energetica condotta nell’ambito del sistema di gestione. Limitatamente al solo sistema EMAS, la suddetta comunicazione deve essere fatta anche all’ISPRA

I risparmi totali conseguiti per ogni anno solare, a decorrere dal 2014, dalle imprese che attuano un sistema di gestione dell’energia ISO 50001 e dalle imprese che effettuano audit energetici ai sensi del decreto legislativo 102/2014, per i quali non siano stati percepiti titoli di efficienza energetica, dovranno essere comunicati ad ENEA con cadenza annuale, entro il 31 marzo dell’anno successivo al conseguimento dei risparmi stessi.

L’impresa “energivora” è esonerata dall’obbligo di esecuzione della diagnosi energetica nel caso in cui adotti uno dei sistemi di gestione volontaria di cui all’articolo 8, comma 1, secondo periodo (EMAS, ISO 50001, EN ISO 14001), a condizione che il suddetto sistema di gestione includa un audit energetico realizzato in conformità con i criteri elencati all’allegato 2 al decreto legislativo 102/2014. Resta fermo, ad ogni modo, l’obbligo di comunicare all’ENEA l’esito della diagnosi condotta nell’ambito del sistema di gestione



Numero Verde Gratuito

800 128 047


Lun. - Ven. | 09:00 - 18:00
Fai interventi di efficienza energetica?

con noi guadagni di più!

DIVENTA PARTNER
...